centroPrevenzione

Depur.Dren-z3

Depur.Dren-z3

Componenti:

The Verde, Cardo Mariano, Garcinia Cambogia, Carciofo, Tarassaco, Iperico, Acido Folico, Selenio.

Iperico

Calmante, antidepressivo, digestivo, spasmolitico, antimicrobico; (olio) cicatrizzante, antinfiammatorio
L'Iperico è stato usato nella medicina popolare fin dal Medioevo e già allora era considerato un rimedio eccellente per la cura dell'ansia e dei disturbi del sonno. L'iperico era inoltre conosciuto per le sue proprietà lenitive ed antinfiammatorie: l'olio di Iperico viene ancor oggi utilizzato per uso esterno nelle scottature o in caso di arrossamenti cutanei. Gli sono inoltre riconosciute attività antispasmodiche, ipotensive, digestive.

Tarassaco

Diuretico, depurativo, coleretico, colagogo, eupeptico e stomachico, blando lassativo, antinfiammatorio
Nel fitocomplesso sono presenti anche alcune sostanze ad azione enzimatica che stimolano l'attività delle grandi ghiandole, soprattutto di fegato e reni, e considerate capaci di stimolare il metabolismo cellulare complessivo. Il Tarassaco presenta una potente attività diuretica, superiore rispetto alla maggior parte delle altre piante officnali. epatiche. Esso infatti stimola la diuresi e ne migliora l’effetto detossicante. All'azione diuretica contribuisce anche il contenuto particolarmente elevato di potassio che non viene riassorbito a livello del tubulo distale.

Cardo Mariano

La silimarina, contenuta nel cardo mariano (Sylibum Marianum) corrisponde all'insieme di tre sostanze: la silibina, la silidianina e la silicristina. La silimarina svolge attività epatoprotettiva, antinecrotica e lipotropa migliorando la funzionalità dell’epatocita grazie a due meccanismi:  a) stabilizzazione di membrana: si attua a livello delle membrane cellulari e lisosomiali degli epatociti in modo tale da impedire agli agenti epatotossici di penetrare nella cellula; tale azione si manifesta mediante una attività antiossidante 10 volte superiore a quella della vitamina E e tramite regolazione del turn-over dei fosfolipidi di membrana (cellulare e lisosomiale); b) effetto biometabolico: la silimarina è in grado di stimolare l’attività della Polimerasi A dei nucleoli cui fa seguito un incremento della sintesi di RNA ribosomiale che si traduce in un aumento della sintesi proteica, indispensabile per una accelerata rigenerazione. La silimarina inoltre antagonizza, per blocco recettoriale, le tossine dell’Amanita falloides. c) Azione normolipemizzante: in pazienti affetti da epatopatie si è osservata una riduzione della lipemia totale, della trigliceridemia e della colesterolemia in seguito  ad attivazione metabolica degli epatociti.

Carciofo

Il carciofo (Cynara Scolimus) è un alimento tonico e digestivo, ricco di  principi attivi che gli conferiscono interessanti proprietà salutistiche.  La Cinarina promuove la secrezione biliare epatica e la diuresi mentre l’estratto secco, in toto, manifesta un effetto epatoprotettore, confermato anche da recenti ricerche che ne dimostrano l’efficacia nel contrastare gli effetti di sostanze tossiche come le micotossine. Più recentemente è stata dimostrata la sua efficacia come ipocolesterolemizzante mediante inibizione diretta dell’attività del’idrossi-metil-glutaril-CoA-riduttasi, enzima chiave per la produzione di mevalonato nella via di sintesi del colesterolo.

Garcinia Cambogia

Si puo’ usare come coadiuvante nel trattamento della obesità e come ipocolesterolemizzante. L’acido idrossicitrico, contenuto nella buccia del frutto di Garcinia Cambogia, agisce sul fegato e in altri distretti (tessuto adiposo, intestino tenue etc.) riducendo la sintesi di colesterolo e trigliceridi (fino al 27%) a partire dagli zuccheri. Questo comporta effetti benefici come una riduzione dei livelli plasmatici di colesterolo LDL, trigliceridi, leptina e un incremento della frazione HDL del colesterolo.

The Verde

Il the verde (Camelia sinensis) è ricco di polifenoli antiossidanti e tra questi  il più attivo e  importante é l’epigallocatechina-3-gallato (EGCG). Le proprietà di questo principio attivo sono state ampiamente descritte e testate così come riportato nella letteratura scientifica internazionale. Come è noto  i processi ossidativi, se non adeguatamente contrastati sono causa di stress ossidativo a sua volta  causa e/o concausa di numerose patologie. Nel merito gli studi condotti sull’attività dell’EGCG ne hanno dimostrato l’efficacia nel ridurre i markers dell’aterosclerosi e dei processi di perossidazione lipidica con particolare riferimento all’ossidazione delle LDL e alla concentrazione di malonilaldeide, marker specifico dell’ossidazione dei lipidi.  Altri studi ne evidenziano l’attività antinfiammatoria che si manifesta attraverso l’inibizione  della COX2 e della 5-lipossigenasi (5-LOX), con conseguente riduzione della produzione di eicosanoidi proinfiammatori e proaggreganti (trombossano A2, prostaglandine della serie 2 (PGE2) e leucotrieni di derivazione arachidonica).  Studi clinici hanno evidenziato l’attenuazione dei processi legati allo stress ossidativo nei fumatori nonché la diminuzione della lipemia postprandiale in soggetti ipercolesterolemici. Studi epidemiologici hanno dimostrato che l’assunzione di EGCG in dosi giornaliere di 200-300 mg ha effetti salutistici in ambito cardiovascolare e metabolico.   Più recenti ricerche ne hanno evidenziato l’attività di prevenzione primaria nei confronti delle patologie oncologiche, immunitarie e metaboliche.

Acido Folico

L' acido folico, unica forma attiva dei folati alimentari assorbita dall'organismo, è una vitamina idrosolubile del gruppo B necessaria per tutte le reazioni di sintesi, riparazione e metilazione del DNA; per il metabolismo dell'omocisteina (rimetilazione), e di altre importanti reazioni biochimiche, specialmente quando sono implicati intensi periodi di divisione cellulare in caso di crescita rapida. Per questo motivo sia i bambini sia gli adulti necessitano di acido folico per produrre normalmente i globuli rossi e prevenire forme di anemia.

Selenio

Il Selenio è un minerale essenziale. E’ normalmente presente nell’organismo sotto forma di aminoacidi come la seleniometionina e la seleniocisteina. Il selenio rappresenta la parte prostetica del sistema enzimatico glutatione perossidasi/glutatione riduttasi, enzima chiave per le difese antiossidanti determinante nella prevenzione del danno cellulare da stress ossidativo. Il selenio è anche essenziale per le normali funzioni del sistema immunitario e della tiroide.

Indicazioni: disfunzioni renali, infiammazioni alle vie urinarie, cellulite (lipodistrofie), ritenzione idrica.

Modalità d’uso: 1 capsula al giorno, salvo diverso parere medico. Anche 2/3 per drenare – dopo o lontano dai pasti

Avvertenze: utilizzare la dose giornaliera consigliata. Se si assumono dei farmaci, prima di utilizzare il prodotto chiedere il parere del medico perché l’estratto di iperico può interferire sul loro metabolismo inibendone anche l’attività.

L’estratto di iperico è controindicato in età pediatrica e nell’adolescenza. Se ne sconsiglia l’uso in gravidanza e allattamento.

N.B. La normale posologia per gli integratori alimentari è quella riportata sulla confezione. In casi particolari, a seguito di precise indicazioni da parte del medico, è possibile assumerne in dosi superiori.

Condividi