centroPrevenzione

Micotossine

Micotossine
Le micotossine sono metaboliti secondari prodotti da diverse specie fungine, dette tossinogene. Le conseguenze dell'ingestione di micotossine nell'organismo umano sono varie e potenzialmente gravi e dipendono dal ceppo fungino e dalla quantità ingerita. Le disfunzioni e le malattie derivanti da tali intossicazioni possono manifestarsi in forma acuta o cronica. Possono essere costituite da sindromi croniche-polisistemiche (epatotossicità, nefrotossicità, neurotossicità…) o da condizioni acute, poiché tali sostanze possono essere cancerogene, teratogene, mutagene e immunosoppressive. Il coinvolgimento delle micotossine è stato riscontrato in un ampio spettro di disturbi e malattie che vanno dall'artrite reumatoide alle cardiomiopatie, dall'ipertensione all'Alzheimer, dal morbo di Crohn all'osteoporosi. Un loro carico eccessivo è stato rilevato in psoriasi, sarcoidosi, Sclerosi Multipla, vasculite, morbo di Raynaud, allergie, asma e in una serie di disfunzioni metaboliche ed enzimatiche. La produzione di micotossine è legata alIa conservazione dei cereali con livelli eccessivi di umidità; se la conservazione è corretta tale rischio non persiste.

Condividi